Boom del turismo enogastronomico

il

Cresce l’interesse per l’enogastronomia, crescono i numeri del turismo enogastronomico, cresce la voglia di conoscere i territori rurali.  Si parte dal mare, che rimane la destinazione preferita. Dalle spiagge, però, i turisti, che si sono trasformati in viaggiatori, partono alla scoperta dell’entroterra, delle cantine, dei luoghi di produzione, dei sapori tipici.

È quanto emerge dal Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano 2021, curato da Roberta Garibaldi.

IL RAPPORTO

Presenta analisi quanti-qualitative, ricerche inedite e contributi del Comitato Scientifico rappresentato da autorevoli esperti del mondo accademico e scientifico, nazionali e internazionali.

Offre una panoramica a 360 gradi del turismo enogastronomico e quest’anno anche una particolare attenzione alle dinamiche e ai nuovi trend della domanda italiana nella fase post-Covid, la cosiddetta “nuova normalità”.

I NUMERI

Dall’analisi dei dati emerge una crescita costante del fenomeno enogastronomico.

Continua a leggere l’articolo su Wine and Travel: Il turismo enogastronomico dopo il Covid

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...